FORMULA BICI

Welcome in Formula Bici!

"Il ciclismo è il futuro" diceva spesso Alfredo Martini, che della bicicletta conosceva l'essenza in tutte le sue declinazioni. Ed oggi la bici si pone come soluzione ai problemi delle grandi città, come stile di vita, come parametro di salute mentale e fisica. Riscoprire la bellezza della fatica ed il gusto dell'impresa fa figo, un must per le nuove generazioni e tante parti del mondo che solo pochi decenni fa non conoscevano il grande ciclismo; oggi è anche bike economy, in grado di muovere enormi flussi.
Il ciclismo corre a progettare questo futuro e rischia di non averne gli strumenti, sempre più compresi tra i canoni di istituzioni sportive vecchie ed anchilosate.
Persistono solo i grandi eventi storici, megaorganizzazioni in grado di fare business per le ricadute dell' appeal Tv di questi.
FORMULA BICI è l'Associazione dei migliori eventi granfondistici del mondo ciclistico italiano, voluta e formata da quanti hanno messo sul campo, senza rete, passioni e competenze, che lottano tutti i giorni con budgets e regolamenti, che vogliono diventare interlocutori credibili delle istituzioni e di chi detta regole spesso inapplicabili.
A tutti i livelli il ciclismo, senza passione, non si può né praticare né organizzare.
FORMULA BICI si propone di diventare punto di riferimento per progettare, proporre e gestire il ciclismo di tutti e per tutti, quello del futuro.

Il progetto del futuro...

  •  

    Cicloturismo in Italia: un’opportunità da cogliere

    Anche da noi il cicloturismo è un fenomeno in crescita, come confermano i dati del Consorzio Italy Bike Hotels: la stagione 2012 ha registrato 1.500.000 presenze cicloturistiche sul territorio nazionale, 300.000 nella regione Emilia-Romagna e di queste il 50% nella sola Riccione, con una quota dominante dei mercati esteri pari a circa l’80%
  •  

    QUANDO LA BICICLETTA FA BENE ALL’ECONOMIA

     BIKECONOMICS . La European Cyclists’ Federation ha provato a calcolare il valore economico dell’uso della bicicletta nei paesi UE, stimando che la vendita e l’affitto di biciclette e componenti, lo sviluppo di infrastrutture ciclabili, i benefici all’ambiente, i vantaggi per la salute intesi come risparmio del settore sanitario, il risparmio nell’uso del carburante e la riduzione di inquinamento e rumore si traducono in una cifra più grande del PIL della Danimarca (Calcolo nel 2010, fonte European Cyclists’ Federation) .
  •  

    BICI e SALUTE, VANTAGGI PER L’AMBIENTE

    Secondo l'Organizzazione mondiale della Sanità, 1 miliardo di euro investito sulla mobilità ciclabile può incentivare la creazione di 21.500 posti di lavoro e spingere la domanda e gli investimenti verso stili di vita a minore impatto ambientale
  •  

    I Soci Fondatori